Mese: Marzo 2021

Settimana Santa

1Mancavano intanto due giorni alla Pasqua e agli Azzimi e i sommi sacerdoti e gli scribi cercavano come, dopo averlo catturato con inganno, ucciderlo. 2Dicevano infatti: “Non durante la festa, così che non accada un tumulto del popolo”. 3Ed essendo lui a Betània nella casa di Simone il lebbroso, mentre stava a mensa, giunse una donna, che aveva un [vasetto di] alabastro, [pieno] di olio di nardo genuino di gran valore, [e] avendo rotto l’alabastro, versò [l’olio] sulla sua testa. 4Ci furono alcuni che si sdegnarono fra di loro: “In vista di cosa è avvenuto questo spreco di olio? 5Poteva infatti questo olio essere venduto a più di trecento denari ed essere dati ai poveri!”. Ed erano arrabbiati con lei. 6Allora Gesù disse: “Lasciatela; perché le date pena? Ella ha compiuto verso di me un’opera buona; 7i poveri infatti li avete sempre con voi e potete beneficarli quando volete, me invece non mi avete sempre. 8[Ella] ha fatto ciò ch’era in suo potere, ha anticipato di ungere il mio corpo in vista la sepoltura. 9In verità vi dico che dovunque, in tutto il mondo, sarà annunziato il vangelo, sarà raccontato quello che lei ha fatto, in suo ricordo”. 10E Giuda Iscariota, uno dei Dodici, si recò dai sommi sacerdoti, per consegnarlo loro. 11Quelli avendo ascoltato si rallegrarono e promisero di dargli denaro. E cercava come nel tempo opportuno consegnarlo.

Mc 14,1-11

49) Lc 10,13-16

13Guai a te, Corazin, guai a Te Betsaida: poiché se in Tiro e Sidone fossero avvenuti i miracoli che sono avvenuti in voi, da tempo si sarebbero convertiti seduti in sacco e cenere. 14Perciò Tiro e Sidone saranno più tollerate nel giudizio che voi. 15E tu Cafarnao, forse che sarai innalzata fino al cielo? Fino agli inferi sarai gettata! 16Chi ascolta voi ascolta me, e chi rigetta voi rigetta me. Chi rigetta me, rigetta chi mi ha mandato.

Lc 10,13-16

Condivisioni a pag.2

48) Lc 10, 1-12

1Dopo queste cose designò il Signore altri settantadue e li mandò, due [a due], davanti al suo volto in ogni città e luogo dove stava per andare. 2Diceva loro: «La messe [è] molta, gli operai pochi; pregate dunque il Signore della messe cosicché getti operai nella sua messe. 3Andate: ecco io vi mando come agnelli in mezzo a lupi. 4Non portate né borsa, né bisaccia, né sandali e non salutate nessun per via. 4In qualsiasi casa doveste entrare, prima dite: “Pace a questa casa”. 6E se lì ci dovesse essere un figlio di pace, la vostra pace scenderà su di lui. Se invece no, tornerà su di voi. 7Nella stessa casa rimanete mangiando e bevendo ciò che è presso di loro. Degno infatti [è] l’operaio della sua ricompensa. Non girate di casa in casa. 8E nella città nella quale doveste entrare e vi accolgono, mangiate ciò che vi viene posto innanzi. 9E curate quelli che in essa sono malati e dite loro: “è vicino a voi il regno di Dio”. 10Nella città in cui doveste entrare e non vi accolgono, usciti nelle loro piazze dite: “11Anche la polvere attaccata a noi dalla vostra città ai piedi scuotiamo [contro] di voi. Tuttavia sappiate questo: è vicino il Regno di Dio”. 12Vi dico che Sodoma in quel giorno sarà più tollerata che quella città».

[Lc 10, 1-12]

Condivisioni a pag.2

47) Lc 9, 51-62

51Avvenne nel compiersi i giorni della sua assunzione [che] egli rese il volto deciso nell’incamminarsi a Gerusalemme. 52E mandò messaggeri davanti al suo volto. E incamminatisi, entrarono in un villaggio di Samaritani per preparare per lui. 53E non lo accolsero, poiché il suo volto era incamminato a Gerusalemme. 54Avendo visto, i discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che un fuoco scenda dal cielo e li consumi?». 55Voltatosi li ammonì. 56E si incamminarono verso un altro villaggio. 57E mentre camminavano per la strada uno disse verso di lui: «Ti seguirò per dovunque dovessi partire». 58E disse lui Gesù: «Le volpi hanno tane e gli uccelli del cielo fanno nidi, ma il figlio dell’uomo non ha dove poggiare il capo». 59Disse verso un altro: «Seguimi». Quello rispose: «[Signore] concedimi di partire prima per seppellire mio padre». 60Gli disse: «Lascia che i morti seppelliscano i loro morti, tu, partito, annunzia il Regno di Dio». 61Disse anche un altro: «Ti seguirò, Signore, [ma] prima concedimi di distaccarmi da quelli della mia casa». 62Disse [verso di lui] Gesù: «Nessuno che mette mano all’aratro e guarda dietro è ben disposto per il Regno di Dio».

[Lc 9, 51-62]

Condivisioni a pag.2