Mese: Dicembre 2020

Buon Natale

1In principio era la Parola, e la Parola era verso Dio e la Parola era Dio. 2Questa era nel principio verso Dio. 3Tutte le cose avvennero per mezzo di Lei, e senza di lei nessuna cosa avvenne. 4In lei era vita, e la vita era la luce degli uomini. 5 E la luce si manifesta nelle tenebre, e le tenebre non l’hanno sopraffatta. 6Ci fu un uomo mandato da Dio, il suo nome [era] Giovanni. 7Costui venne per testimonianza affinché testimoniasse sulla luce, affinché tutti credessero per mezzo di lui. 8Non era questi la luce, ma [era] perché testimoniasse riguardo alla luce. 9La luce, quella vera, che illumina ogni uomo stava venendo nel mondo. 10Era nel mondo e il mondo fu per mezzo suo, e il mondo non lo conobbe. 11Venne tra ciò che era suo, e i suoi non lo accolsero. 12 Quanti lo accolsero, a loro diede autorità di diventare figli di Dio, a quelli che credono nel suo nome. 13Costoro non dai sangui, né da volontà di carne, né da volontà di uomo, ma da Dio sono generati. 14E la Parola divenne carne e fece la tenda tra noi, e abbiamo visto la sua gloria, gloria come unigenito dal Padre, piena di grazia e verità. 15Giovanni testimonia riguardo a lei e grida dicendo: «Costui era [colui] del quale dissi: “Colui che viene dopo di me, sta davanti a me, poiché era prima di me”. Poiché dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto una grazia in luogo di un’altra. 17Poiché la legge fu data per mezzo di Mosé, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. 18Dio nessuno lo ha visto mai, l’unigenito Dio, che è presso il seno del Padre, questi lo ha svelato».

[Gv 1,1-18]

Condivisioni a pag.2

39) Lc 8, 40-48

40Nel tornare Gesù, la folla lo accolse. Erano infatti tutti ad aspettare lui. 41Ed ecco venne un uomo il cui nome era Giairo e costui [era] capo della sinagoga, e caduto ai piedi di Gesù lo pregava di entrare nella sua casa, 42poiché aveva una figlia unigenita, dodicenne di età, ed ella stava morendo. Nel condurlo, le folle lo soffocavano. 43E una donna che era con un flusso di sangue da dodici anni – la quale [avendo perso con i medici tutta la sua vita] non era stata potuta curare da nessuno, 44avvicinatasi da dietro, toccò la frangia del suo mantello e immediatamente cessò il suo flusso di sangue. 45E disse Gesù: «Chi [è] colui che mi ha toccato?». Negando tutti, Pietro disse: «Capo, le folle ti circondano e ti schiacciano». 46Gesù disse: «Qualcuno mi ha toccato, io infatti ho conosciuto una forza uscita da me». 47Avendo visto la donna che non era rimasta nascosta, tremante venne e, gettatasi davanti a lui, annunziò davanti a tutto il popolo il motivo per il quale lo aveva toccato e come era stata guarita immediatamente. 48Quegli le disse: «donna la tua fede ti ha salvato. Vai in pace».

[Lc 8,40-48]

Condivisioni a pag.2

38) Lc 8,26-39

26E approdarono nella regione dei Geraseni, che è di fronte alla Galilea. 27A lui che scendeva sulla terra gli venne incontro un uomo che era dalla città che aveva demoni e da tempo considerevole non indossava mantello e non stava in casa ma tra i sepolcri. 28Visto Gesù, avendo gridato, si gettò davanti a lui e con grande voce diceva: «Cosa [c’è] tra me e te, Gesù, figlio del Dio altissimo? Ti prego affinché non mi tormenti». 29[Gesù] Comandava infatti allo spirito impuro di uscire dall’uomo. Da molto tempo infatti lo aveva catturato e [anche quando lo] legavano con catene e custodendolo con ceppi, rompendo i legami era spinto dal demonio nei [luoghi] deserti. 30Lo interrogò Gesù: «Qual’è il tuo nome?». Quello disse: «Legione», poiché molti demoni erano entrati in lui. 31E lo pregavano che non comandasse loro di allontanarsi nell’abisso. 32C’era lì un considerevole branco di porci che pascolava sul monte. E lo pregarono affinché permettesse loro di entrare in essi. E lo permise loro. 33Usciti i demoni dall’uomo, entrarono nei porci e spinsero il branco giù dal precipizio e annegò. 34Avendo visto i mandriani l’accaduto, fuggirono e [lo] annunziarono in città e nelle campagne. 35Usciti per vedere l’accaduto e giunti da Gesù, trovarono seduto l’uomo dal quale erano usciti i demoni, vestito e sano di mente ai piedi di Gesù e furono impauriti. 36 Quelli che avevano visto annunziarono loro come l’indemoniato era stato salvato. 37E lo pregò tutta la moltitudine del circondario dei Geraseni di allontanarsi da loro, poiché una grande paura era con loro. Egli, salito sulla barca, tornò indietro. 38Gli chiese l’uomo da quale erano usciti i demoni di essere con lui. Lo lasciò dicendo: 39«Torna indietro nella tua casa e descrivi quanto per te ha fatto Dio». E si allontanò annunciando per tutta la città quanto Gesù aveva fatto per lui.

Lc 8,26-39

Condivisioni a pag.2