Mese: Febbraio 2020

15) Lc 3,10-18

10E lo interrogavano le folle dicendo: “Cosa dunque dobbiamo fare?”. 11Rispondendo diceva loro: “Chi ha due mantelli condivida con chi non ne ha, e chi ha cibo faccia ugualmente”. 12Vennero anche pubblicani a farsi battezzare e dicevano a lui: “Maestro, cosa dobbiamo fare?”. 13Quello disse loro: “Non esigete più di quanto stabilito per voi”. 14I soldati gli domandavano dicendo: “E noi che dobbiamo fare?”. E disse loro: “Non estorcete e non calunniate nessuno e contentatevi delle vostre paghe”.15Mentre il popolo aspettava e tutti ragionavano nei loro cuori riguardo a Giovanni se per caso egli non fosse il Cristo, 16Giovanni rispose dicendo a tutti: “Io vi battezzo in acqua, viene però colui che è più forte di me, al quale non sono degno di sciogliere il legaccio dei suoi sandali. Egli vi battezzerà in Spirito santo e fuoco. 17egli ha ventilabro nella sua mano per purificare la sua aia e condurre insieme il grano nel suo deposito, ma la pula brucerà con fuoco inestinguibile”.18Esortando dunque [con] molte e altre [parole], evangelizzava il popolo.

Condivisioni a pag.2

14) Lc 3, 1-9

Lc 3,1-9

1Nell’anno decimoquinto dell’impero di Tiberio Cesare, mentre Ponzio Pilato governava la Giudea, ed Erode tetrarca della Galilea, Filippo suo fratello tetrarca della Iturea e della regione della Traconide, e Lisania tetrarca dell’Abilene, 2sotto i sommi sacerdote Anna e Caifa, avvenne la parola di Dio su Giovanni figlio di Zaccaria, nel deserto. 3E venne in tutta la regione intorno al Giordano annunciando un battesimo di penitenza per il perdono dei peccati, 4 come è scritto nel libro delle parole di Isaia, il profeta: «Voce di uno che grida nel deserto, preparate la strada del Signore, fate diritti i suoi sentieri. 5Ogni valle sia riempita e ogni monte e colle sia abbassato, e siano [i passi] tortuosi diritti, e siano i [luoghi] impervi strade piane. 6E ogni carne vedrà la salvezza di Dio». 7Diceva dunque alle folle che andavano a farsi battezzare da lui: «Progenie di vipere, chi vi ha mostrato di fuggire dall’ira prossima? 8fate dunque frutti degni di conversione e non cominciate a dire tra voi: “abbiamo come padre Abramo”. Dico infatti a voi che può Dio da queste pietre far sorgere figli ad Abramo. 9Già la scure giace verso la radice degli alberi; ogni albero, dunque che non porta frutto buono è tagliato e gettato nel fuoco».

Condivisioni a pag.2